Ratatouille in pastafillo

Ratatouille in Pastafillo

L’ultimo rush finale lavorativo prima delle vacanze ed il primo febbrone di mia figlia hanno lievemente minato la mia vena creativa culinaria, ma la tempesta è passata e quindi…si ricomincia!
Avevo in casa molta verdura e ho pensato di fare una ratatouille un po’ rivisitata, con la pastafillo, che io adoro. In questo modo può essere sia un contorno che un piatto unico.

Ecco che cosa vi servirà:
• 1 peperone giallo
• 1 peperone rosso
• 1 melanzana lunga
• 2 zucchine grosse
• 1 cipolla
• 50 gr di ricotta
• 6 fogli di pastafillo
• 50 gr di parmigiano
• 1 uovo
• pinoli
• basilico

La cosa più lunga è cuocere tutte le verdure che hanno cotture differenti e quindi vanno gestite separatamente. Iniziate con i peperoni, che sono i più lunghi: affettate una cipolla e fatela stufare in una padella con un po’ d’olio e un pochino di acqua, quando sarà diventata ben trasparente aggiungete i peperoni lavati, puliti dalle parti bianche e dai semi e tagliati a pezzetti abbastanza piccoli. Fate cuocere a fuoco basso e con il coperchio per circa un ora. Per non farli asciugare aggiungete un po’ di acqua e mescolate di tanto in tanto. Devono restare belli morbidi.
Proseguite con la melanzana e le zucchine, anch’esse lavate e tagliate a dadini. Fatele rosolare in un’altra padella con un po’ d’olio (io le ho cotte separatamente, ma se avete fretta e non avete voglia sporcare mille pentole potete tranquillamente cuocerle insieme).
Una volta terminate tutte le cotture unite le verdure e salate. In un recipiente unite alle verdure l’uovo, la ricotta, il parmigiano una manciata di pinoli (passati in padella per 5 minuti) e il basilico spezzettato. Aggiustate di sale se necessario.
Foderate degli stampini con 1 foglio di pastafillo che avrete ammorbidito con una spennellata di burro fuso e riempiteli con la ratatouille. Infornate a 180° per 20 minuti circa.

ratatouille in pastafillo_2

Annunci

Mexico My Love: il mio Guacamole

Guacamole

Se inizio a parlare del Messico non mi fermo più, per me rappresenta la libertà, il viaggio intenso e ricco, alla scoperta di luoghi incantati, persone amiche che spero di andare presto a trovare, il mare verde acqua e, ovviamente i sapori.
Mangiato a Torino non è la stessa cosa che su una spiaggia bianca al tramonto, ma il guacamole è buono sempre…Questa non è la ricetta originale, ma è come piace me!

Ingredienti:
• 1 avocado abbastanza maturo
• pomodorini datterini
• lime
• basilico
• olio, sale e pepe

Tagliate l’avocado in due e ricavate la polpa che andrete poi a frullare insieme al succo del lime. A me piace che si senta un po’ di consistenza quindi preferisco non frullarla troppo. Tagliate i pomodorini a pezzetti abbastanza piccoli e metteteli da parte insieme ad un cucchiaino di sale in modo da fargli perdere l’acqua. Dopo un po’ di minuti sciacquateli dal sale e unite alla polpa di avocado. Aggiungete il basilico sminuzzato, un cucchiaio d’olio (poco perchè l’avocado è già abbastanza ricco di suo) ed un pizzico di sale e pepe. Lasciatelo riposare in frigo per circa mezzora, poi servitelo con delle tartine di pane ai cereali croccanti (o con i classici nachos se preferite). Non può mancare una buona birra fresca…

Gucamole_2

Polpette di piselli, basilico e pinoli

Polpette Piselli Basilico e Pinoli

Era da tempo che volevo provare a fare delle polpette un po’ sfiziose. Finalmente ho trovato un po’ di tempo e soprattutto gli ingredienti giusti in frigo, così ho fatto il mio esperimento. Nonostante la perplessità iniziale di mio marito, le polpette sono terminate…quindi direi che il risultato è stato ottimo!

Ingredienti:
• 300 gr di piselli (freschi o surgelati)
• 100 gr di yogurt greco
• 100 gr di ricotta
• 1 uovo
• 50 gr di parmigiano
• pinoli
• sesamo bianco e sesamo nero
• pesto di basilico
• foglie di basilico fresco
• pan grattato
• sale e pepe

Fate bollire i piselli in abbondante acqua salata per 15 minuti circa. Scolateli e, dopo che si saranno un po’ raffreddati, frullateli. In un recipiente unite ai piselli il resto degli ingredienti (yogurt, ricotta, 1 uovo, parmigiano, pinoli, una manciata di sesamo e il pan grattato). Riguardo a quest’ultimo io sono andata a occhio: il composto non deve essere né troppo liquido né troppo asciutto, vi consiglio dunque di aggiungerlo poco alla volta. Infine unite 2 cucchiai abbondanti di pesto (io ne avevo in casa fatto con il basilico del mio orticello) e del basilico fresco spezzettato.

Lasciate riposare il composto in frigo per mezzoretta, intanto scaldate il forno a 200°.Finito il tempo di riposo formate le polpette e passatele nel pan grattato al quale avrete unito anche il sesamo bianco e nero. Foderate una teglia con della carta forno, riponetevi le polpette e infornate per 15 minuti girandole a metà cottura.

Polpette Piselli Basilico e Pinoli_2

Pasta di farro con verdurine estive

Pasta di farro con verdure estive

In attesa della prima partita dell’Italia di stasera, un inno al tricolore con un bel piatto di pasta. Un piatto da mangiare a temperatura ambiente, quindi molto comodo perché si può preparare prima (e quindi adatto ad una serata “calcio” normale se non fosse che stasera dovremo aspettare fino a mezzanotte!)

Vediamo che cosa vi servirà (ricetta per 2 persone):
• 200 gr di pennette di farro
• 1 scalogno
• 4 zucchine con i loro fiori
• 100 gr di pomodori datterini
• 1 melanzana
• un bel mazzo di basilico fresco
• olio extravergine di oliva, sale e pepe

Tagliate le zucchine e le melanzane a cubetti molto piccoli. Fate soffriggere lo scalogno tritato con l’olio in una padella e aggiungete le verdurine.  Fatele cuocere a fuoco medio e spegnete non appena saranno croccanti (il wok è perfetto in questo caso).
Intanto tagliate i pomodorini a tocchetti, metteteli in uno scolapasta con un cucchiaino di sale e fategli perdere un po’ di acqua. Dopo una decina di minuto sciacquateli, scolateli e lasciateli risposare in una ciotola con olio extravergine, il basilico spezzettato ed un pizzico di sale. Più li lasciate riposare e più prenderanno il profumo del basilico.
Cuocete la pasta e una volta pronta unite tutte le verdure e condite con un filo d’olio.

Buon appetito e FORZA ITALIA!!!

Pasta di Farro con verdure estive_1

Dégeuner sur l’herbe: sorbetto ai frutti di bosco

Sorbetto ai frutti di bosco

 

Un po’ di freschezza non guasta con il caldo torrido che è arrivato. Questo sorbetto è anche un concentrato di benessere con le proprietà benefiche del mirtillo e del lampone ricchi di vitamine e antiossidanti. E’ semplice da preparare, bisogna solo considerare il tempo di raffreddamento, ma per il resto è davvero un dessert flash, che si può tenere in freezer per avere un dolcino pronto all’uso.

Ingredienti:
• 150 gr di mirtilli
• 150 gr di lamponi
• 4 cucchiai di zucchero di canna
• 1 limone
• latte di riso

Per prima cosa lavate bene la frutta e frullatela insieme allo zucchero e al succo del limone fino a farla diventare una purea. Poi aggiungete a poco poco il latte di riso. Bisogna andare un po’ a tentativi, poco per volta, fino a quando il tutto non raggiunge un po’ di densità ed è ben omogeneo.
Infine versate in degli stampini e riponeteli nel congelatore per 4 ore circa. Vi consiglio di tirarli fuori dal freezer almeno un quarto d’ora prima di mangiarli perché siano un po’ morbidi. Volendo potete preparali con degli stecchi (da inserire quando li mettete nel congelatore) e mangiarli come ghiaccioli.

Sorbetto Frutti di Bosco

Riso venere estivo profumato al limone e menta

Riso Venere gamberi e Zucchine

Finalmente il clima si è fatto mite e viene voglia di cucinare piatti estivi, freschi e profumati. Il riso è un alimento eccezionale, dalle molte proprietà. Ne esistono talmente tante varietà e gli abbinamenti sono così diversi che si potrebbe fare un ricettario solo per questo ingrediente. Questo piatto è di per sé semplice, ma il limone e la menta gli danno il carattere che serve a regalargli una marcia in più.

Che cosa vi servirà (per 2 persone):
• 200 gr di riso venere
• 3 zucchine con i loro fiori
• 1 scalogno
• una decina di gamberi
• mezzo limone
• menta
• olio extravergine di oliva

Mentre cuocete il riso in acqua bollente salata, iniziate a tagliare le zucchine a cubetti molto piccoli. Fate soffriggere in una padella lo scalogno tagliato sottilissimo con l’olio evo. Versate anche le zucchine e fatele saltare fino a quando non diventano croccanti. Una volta terminata la cottura, salate. In una pentola fate bollire i gamberi per pochi minuti poi sgusciateli e terminate la cottura saltandoli in padella per un minuto (basta pochissimo altrimenti diventano duri).
Scolate il riso, mettetelo in un bel recipiente e aggiungete le zucchine ed i fiori di zucca freschi, tagliati a listarelle. Condite il riso con un cucchiaio d’olio, il succo di mezzo limone e le foglioline di menta spezzettate.
Servitelo a temperatura ambiente.

Riso Venere gamberi e Zucchine_1

Brisée di farro al basilico con pomodorini, capperi e pinoli

Brisée Basilico con pomodori

Il tempo in questo periodo gioca a mio sfavore, ma questo mio angolo culinario è per me come la stanza segreta, dove ci si rinchiude quando si ha bisogno di tranquillità per coltivare le proprie passioni e per dare aria ai propri pensieri. Così in questo lunedì che sembra una domenica ho fatto un piatto da vacanza, leggero come piace a me e perfetto per un pic nic all’aria aperta.
Come promesso tempo fa qui, la brisée l’ho fatta sul momento ed è profumata e light perché ho sostituito al burro la ricotta.

Ingredienti:
Per la brisée:
• 250 gr di farina di farro
• 1 mazzetto di basilico
• 100 gr di ricotta
• 30 gr di olio extravergine di oliva
• 40 gr di acqua
• 1 pizzico di sale

Per il ripieno:
• 1 uovo
• 2 cucchiai di ricotta
• pomodorini pachino
• capperi di pantelleria
• pinoli

Per fare la brisée ho utilizzato il bimby per comodità, ma anche impastando a mano ci vuole un attimo. Iniziate tritando il basilico (lavato e asciugato) poi aggiungete la farina, la ricotta, l’olio, l’acqua ed un pizzico di sale. Se usate una planetaria, impastate per circa 3/4 minuti, se lo fate a mano fino a quando l’impasto non sarà ben omogeneo. Formate una palla, coprite con un panno da cucina e lasciate riposare per un’oretta.
Intanto preparate il ripieno mescolando l’uovo e la ricotta. Aggiungete poi i pomodorini tagliati a pezzetti, i capperi sminuzzati, i pinoli ed un pizzico di sale.
Finito il tempo di riposo stendete la pasta con un matterello e foderate una teglia unica oppure degli stampini monoporzione. Riempite con il ripieno e infornate a 190° per 35 minuti circa.

Cake di riso con tonno alle erbe

Cake Tonno e Erbette

Questa è una ricetta semplicissima e gli ingredienti che servono quasi sempre li abbiamo in casa. Ci vogliono anche tante belle erbette aromatiche che io prendo dal mio mini orto in balcone.

Per questo cake di riso avrete bisogno di:
• 300 gr di riso
• 200 gr di tonno in scatola
• 1 mazzo di bietole
• 4 uova
• 1 cipolla
• 30 gr di parmigiano
• timo e maggiorana
• 1 limone
• sale e pepe

Cuocete il riso in acqua bollente salata per 10 minuti, scolatelo, conditelo con la scorza del limone, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva e con il succo di mezzo limone.
In una padella fate rosolare la cipolla tagliata molto sottile e le bietole tagliate a listarelle. Salate a fine cottura. In un recipiente sbattete le uova e aggiungete il parmigiano, il tonno spezzettato e le erbe aromatiche (ce ne vogliono abbastanza per dare un po’ di carattere al piatto). Unite anche il riso e le bietole.
Mescolate bene il composto, aggiustate di sale se necessario e versate il tutto in uno stampo da plumcake. Cuocete in forno per 30 minuti a 180°.

Servitelo freddo e conditelo con questa salsina: succo di mezzo limone, 3 cucchiai d’olio e un pizzico di sale.

Cake riso tonno erbette

 

Cake tonno riso erbette_1

Pancakes agli asparagi e ricotta salata

Pancakes_Asparagi_Ingredienti

I pancakes sono un grande classico della American Breakfast, buonissimi…Ogni tanto la domenica mio papà ci preparava questa super colazione e per noi era una vera festa. Ho trovato una ricetta per fare i pancakes salati, il risultato è ottimo. In questo caso li ho fatti con asparagi selvatici e ricotta salata, ma si può giocare con la fantasia e utilizzare verdure diverse.

Che cosa serve per questa ricetta:
• 500 gr di asparagi selvatici
• 2 uova
• 1 scalogno
• 100 gr di ricotta salata
• 150 gr di farina
• 1 dl di latte
• olio evo, sale e pepe

Per cominciare pulite gli asparagi (quelli selvatici, lunghi e sottili, vanno solo privati della parte più dura del gambo, non è necessario spellarli). Tagliateli a tocchetti molto piccoli. In una padella fate soffriggere lo scalogno con un po’ d’olio extravergine di oliva e fate saltare gli asparagi fino a quando sono si sono insaporiti e ammorbiditi un po’.
In una ciotola unite le uova, il latte, la farina setacciata, la ricotta salata grattugiata (ho usato i fori più grossi della grattugia perché deve rimanere a tocchetti) e mescolate bene il tutto. Aggiungete gli asparagi e aggiustate di sale e pepe.
Scaldate una padella con un filo d’olio e versate piccole parti di impasto (io ho usato un piccolo mestolino) in modo da formare delle specie di frittelle. Fate rosolare bene da entrambi i lati e asciugatele poi con un po’ di carta assorbente. Servite i pancakes appena fatti, ben caldi e salate all’ultimo.

Pancakes agli Asparagi2

 

 

L’Orto in Balcone

Non è necessario avere un giardino o un grande terrazzo per costruirsi un orto. Avere le proprie piantine in balcone anche se poche, è una grande soddisfazione. Poter cucinare con qualcosa che abbiamo personalmente piantato e coltivato dà al piatto un’energia diversa, sarà follia, ma sono convinta che il contatto con la natura sia davvero un aspetto fondamentale della nostra vita. Nel nostro balcone abbiamo un piccolo orto aromatico, coltivato dalle sapienti mani del mio maritino…ovviamente con il mio aiuto!

L'Orto di Francis